Rivoluzione iPad al WWDC: Apple presenta iPadOS!

04 giugno 2019 di Nicolo Pozzati
FEATURED

Il WWDC di Apple non risparmia nessun dispositivo. Oltre gli annunciati iOS 13, watchOS e macOS, l’azienda di Cupertino ha annunciato a furor di pubblico una nuova versione di iOS dedicata unicamente al tablet più venduto del mondo: ecco a voi iPadOS!

Con un inatteso quanto sperato colpo di coda, iPadOS ha debuttato finalmente durante questo WWDC 2019. Apple ha dunque deciso di ascoltare, almeno in parte, le richieste di una grande fetta di utenza, dedicando ad iPad un sistema operativo a sé stante.

La schermata Home è stata ridisegnata con un nuovo layout che mostra più app su ogni pagina. Ora è possibile aggiungere la vista Oggi alla schermata Home per accedere velocemente a widget che forniscono a colpo d’occhio informazioni di vario tipo, per esempio notizie, meteo, calendario, eventi, suggerimenti e altro ancora.

Gesture

In primo luogo, iPadOS consentirà di effettuare il pin dei widget direttamente sulla HomeScreen

Se invece vorremo affiancare due finestre contemporaneamente, potremo effettuare uno swipe sul fondo di iPad per cambiare le varie applicazioni in memoria.

Così per l’app Note, la quale potrà essere duplicata semplicemente trascinando una nota sul lato destro del display. Quest’operazione potrà avvenire su diverse applicazioni, a seconda della compatibilità.

Finalmente, inoltre, sarà possibile inserire allegati da un’applicazione all’altra (si pensi solamente alle email o ai messaggi) tenendo premuto sul file e trascinandolo sull’altra applicazione

File

Con iPadOS, anche l’applicazione File si aggiorna, rendendo possibile la Column View, per visualizzare in colonna tutte le cartelle e i file contenuti sul nostro device. Non solo, poiché sarà da oggi supportato il Cloud Server Management.

Oltre a questo, potremo accedere alle memorie esterne tramite backup su dischi usb-c, i quali saranno ora pienamente supportati dal nuovo sistema operativo.

Split View e Slide Over

Ora chi usa iPad può lavorare contemporaneamente con più file e documenti della stessa app grazie agli aggiornamenti di Split View; con Slide Over, invece, è possibile vedere le app aperte e passare in un attimo da una all’altra. Per esempio, gli utenti possono scrivere un’email tenendone aperta un’altra affiancata, o accedere con un gesto a più app come Messaggi o Calendario. E con l’app Exposé basta un tap per vedere al volo tutte le finestre aperte di una stessa app.

Safari

Safari è un’ulteriore novità di questo iPadOS. Il browser di Apple introduce, a grande richiesta, il download manager, rendendo possibile scaricare file direttamente dal web.

iPad OS migliora anche la latenza di Apple Pencil, portandola da 20ms a 9ms. L’applicazione Note aumenta inoltre le implementazioni utili con la matita digitale.

Insomma, iPadOS si rivela un sistema operativo evidentemente derivato da iOS, che con il principale OS di Apple condivide ognuna delle funzionalità base di quest’ultimo, aggiornandosi però al pieno supporto all’ampiezza e alla comodità del display di iPad.

Apple ha introdotto anche nuove scorciatoie da tastiera e il supporto ai mouse USB.

Altre novità

Con iPadOS, Apple Pencil è ancora più integrata nell’esperienza d’uso di iPad. Ora gli utenti possono annotare e inviare intere pagine web, documenti o email su iPad sfiorando con Apple Pencil dall’angolo dello schermo. Una palette riprogettata dà accesso veloce a strumenti, colori e forme, alla gomma per cancellare gli oggetti, a una nuova gomma per rimuovere qualsiasi parte di un tratto con una precisione al pixel, e a un righello per disegnare linee perfettamente dritte. Usare Apple Pencil diventa ancora più naturale, grazie a evoluti algoritmi predittivi e ottimizzazioni che ne riducono la latenza ad appena 9 millisecondi, un record nel settore.

Con iPadOS l’elaborazione testi su iPad riceve un importante aggiornamento. Ora è ancora più facile e veloce inserire il cursore in un punto preciso, selezionare il testo semplicemente scorrendo il dito sullo schermo e usare nuovi gesti per tagliare, copiare, incollare e annullare l’ultima operazione.

Altre novità:

  • La Modalità scura offre un nuovo schema di colori scuri che funziona in tutto il sistema: è bello da vedere e affatica meno gli occhi negli ambienti con poca luce.
  • Si possono installare font personalizzati da usare in ogni app, perfetti per creare splendidi documenti su iPad. Sull’App Store saranno disponibili font delle aziende più celebri ed esclusive, tra cui Adobe, DynaComware, Monotype, Morisawa e Founder.
  • Una nuova tastiera fluttuante permette di risparmiare spazio ed è compatibile con QuickPath: sarà più facile scrivere con una mano sola e ci sarà più spazio per visualizzare le app. I clienti possono pizzicare per attivare la tastiera fluttuante e poi trascinarla in qualsiasi punto dello schermo.
  • L’app Foto seleziona le immagini migliori nella libreria, facendo ordine e nascondendo in automatico gli scatti simili per mettere in evidenza gli eventi più importanti dell’ultimo giorno, mese o anno. Il fotoritocco è più intuitivo, grazie a nuovi strumenti più facili da applicare, regolare e rivedere. E quasi tutte le funzioni di fotoritocco sono disponibili anche per i video.
  • Sign In with Apple è un modo facile, veloce e riservato di fare il login alle app e ai siti web usando il proprio ID Apple.
  • Mappe ha una nuova cartografia completamente riprogettata: Look Around mostra immagini delle città a livello stradale grazie a fotografie 3D ad alta risoluzione; Collections offre un modo nuovo di condividere ristoranti, negozi o destinazioni; e Favorites permette di impostare velocemente il navigatore verso i luoghi in cui ci si reca più spesso.1
  • I miglioramenti alle prestazioni rendono più reattivo tutto il sistema, e anche lo sblocco del dispositivo con Face ID è più veloce. In più, ora i pacchetti delle app per iPad sull’App Store vengono creati in modo diverso: download e aggiornamenti sono rispettivamente fino al 50% e fino al 60% più leggeri, e l’apertura delle app è fino a due volte più rapida.

Per ognuna delle novità di questo interessantissimo WWDC 2019, vi rimandiamo ad iPhoneItalia. iPadOS sarà disponibile in autunno. La beta pubblica verrà rilasciata a luglio. 0

iPadOS verrà rilasciato come aggiornamento software gratuito per iPad Air 2 e successivi, tutti i modelli di iPad Pro, iPad quinta generazione e successivi, e iPad mini 4 e successivi.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.