Apple citata in giudizio per un incendio mortale provocato da un iPad difettoso

16 febbraio 2019 di Giuseppe La Terza

Apple è stata citata in giudizio da una persona il cui marito è morto per le ferite causate da un incendio, presumibilmente provocato da un iPad difettoso.

L’incendio è avvenuto nel febbraio 2017, “causato da un difetto nel tablet del soggetto, che riguarda in particolare la batteria del dispositivo“. La causa è stata intentata da Julia Ireland Meo, moglie del defunto marito Bradley Ireland.

Non ci sono ulteriori dettagli sul caso in questione, ma fin’ora nessun iPad è stato richiamato o segnalato come avente problemi di batteria su larga scala, il che significa che si sia trattato di un incidente isolato. Non è chiaro se il tablet era stato ricaricato con accessori non ufficiali, procedura altamente sconsigliata da Apple e in grado di invalidare la garanzia dell’iPad.

Sia gli iPhone che gli iPad si basano su batterie agli ioni di litio, come tutti gli altri dispositivi in commercio, che possono esplodere o incendiarsi occasionalmente. Ciò può essere dovuto a un difetto di produzione o a causa di danni che causano il contatto degli elettrodi della batteria, come ad esempio successe qualche anno fa a Samsung con il Galaxy Note 7, che portò l’azienda a togliere il prodotto dal mercato.

Seguiremo da vicino la vicenda, e vi aggiorneremo non appena ci saranno maggiori informazioni a riguardo.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.