Da Rock la penna capacitiva per iPad che sembra una Apple Pencil

27 Dicembre 2018 di Giuseppe Migliorino

Rock porta sul mercato una penna capacitiva dal design molto simile alla Apple Pencil per iPad Pro. Sarà in grado di offrire funzioni ugualmente valide?

Già dalla confezione si intuisce che, almeno a livello costruttivo, la penna realizzata da Rock è curata in ogni dettaglio, dai materiali al design. All’interno troviamo, oltre alla penna capacitiva, il cavo micro USB per la ricarica e il manuale d’istruzioni in inglese.

La Active Capacitive Pen di Rock è di colore bianco, con una piccola e quasi impercettibile puntina capacitiva che fuori esce dall’estremità in basso. Subito in alto troviamo un rivestimento a nido d’ape color argento, unica eccezione ad un corpo interamente bianco. In alto, oltre al logo Rock, troviamo il tasto di accensione/spegnimento e il tappo rimovibile che dà accesso al connettore per la ricarica. Il peso è di 18,5 grammi.

A livello di design e di qualità costruttiva nulla da dire. Questa penna è davvero ben fatta e ha podo da invidiare ad alternative molto più costose.

Rispetto alla Apple Pencil, il modello realizzato da Rock è compatibile con qualsiasi smartphone e tablet con schermo capacitivo: iPhone, dispositivi Android, iPad Pro, ma anche iPad e iPad mini.

Per iniziare ad utilizzarla è sufficiente attivare la penna cliccando sull’apposito tasto che, una volta acceso, è contornato da una luce LED di colore blu. L’accensione è essenziale per sfruttare le funzioni capacitive della penna.

Il modello della Rock è infatti in grado di disegnare o scrivere sulle app compatibili utilizzando diverse forze di pressione, per dare un tratto più o meno leggero. Questo vale sia per i disegni che per la scrittura a mano. Su App Store esistono tantissime app che permettono di disegnare su iPad, e la penna Rock è perfettamente compatibile. Lo stesso vale per chi vuole prendere appunti manuali.

Rispetto alla Apple Pencil, però, il modello della Rock è molto meno preciso e a volte bisogna riprovare una seconda volta per iniziare un tratto o la scrittura di un testo. Sembra quasi che la funzione capacitiva si perda, costringendo quindi l’utente a ripetere l’operazione di disegno, ovviamente solo per quel particolare tratto.

In generale, però, la Active Capacitive Pen funziona bene, non offre le funzioni avanzare di Apple Pencil e non regala quella sensazione di avere tra le mani una penna o una matita reali. Per questo prezzo, però, era difficile pretendere di più.

ile avere di meglio. Per chi non ha esigenze professionali, la Rock è una valida alternativa per scrivere a mano o creare qualche disegno in modo preciso e veloce.

La ricarica completa richiede circa un’ora di tempo e assicura 10 ore di autonomia in utilizzo continuo.

La penna capacitiva della Rock è disponibile al prezzo di 25,99€.

 

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.