Dan Riccio rassicura: “I nuovi iPad Pro soddisfano gli alti standard Apple”

21 dicembre 2018 di Giuseppe Migliorino

Dopo le segnalazioni di diversi utenti che si sono ritrovati con iPad Pro 2018 leggermente piegati subito dopo aver aperto la confezione, e dopo una prima risposta di Apple che non parla di difetti ma di “normalità”, arriva un’ulteriore dichiarazione del dirigente dell’azienda Dan Riccio.

Apple ha spiegato che la piegatura si può presentare sia sugli iPad Pro da 11 pollici che sui modelli da 12.9 pollici, ed è causata da un processo di raffreddamento che coinvolge i componenti in metallo e plastica dei tablet. Per l’azienda, la piegatura non è considerata un difetto, ma rientra nel normale processo di produzione.

Dan Riccio, VP of of hardware engineering di Apple, ha risposto ad uno dei clienti che avevano segnalato il problema a The Verge, scrivendo che il design dell’iPad Pro “soddisfa e supera tutti gli standard di qualità e precisione di Apple“. Riccio spiega che ogni iPad Pro viene sottoposto a test accurati e che i nuovi modelli hanno una planarità fino a 400 micron, inferiore anche ai precedenti modelli. Questa variazione di 400 micron rispetto alla superficie piana perfetta è inferiore a mezzo millimetro e non cambia durante l’uso normale dell’iPad nel corso degli anni, almeno stando a quanto dichiarato da Riccio.

Insomma, Apple conferma che alcuni iPad Pro possono essere uscire dalla confezione leggermente piegati, ma tali piegature non superano il mezzo millimetro, sono dovute al tipo di produzione e non aumentano nel corso degli anni.

Cosa ne pensate?

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.