iPad Pro 2018 e Apple Pencil 2, arriva il teardown di iFixit

12 novembre 2018 di Giuseppe Migliorino

iFixit ha smontato i nuovi iPad Pro, in particolare il modello da 11 pollici, per scoprirne tutti i segreti hardware dell’ultimo tablet di casa Apple.

Per smontare l’iPad Pro 2018, iFixit ha per prima cosa rimosso il display dal tablet. I primi componenti che saltano all’occhio sono quelli audio, con quattro woofer e quattro tweeter.

Gli speaker e la scheda logica impediscono l’accesso al chip Bionic A12X dell’iPad Pro, ma con un po’ di pazienza si riesce ad accedere anche a quel componente. Sulla scheda logica troviamo il SoC A12X Bionic, 64 GB di memoria flash Toshiba, due RAM Micron per un totale di 4 GB (sul modello da 1 TB la RAM è da 6 GB), il controller NFC, il modulo Wi-Fi / Bluetooth di Apple, due controller Broadcom per il touch screen e un controller di alimentazione della Texas Instruments.

iFixit ha scoperto che la batteria dell’iPad Pro 2018 è leggermente più riparabile rispetto alla generazione precedente. Questo è dovuto al fatto che Apple utilizza nuovamente le schede della batteria a rilascio continuo, con un totale di sei strisce a forma di U. Ciascuna di queste strisce include due schede, quindi chi effettua la sostituzione ha una seconda possibilità se una di queste schede si rompe.

Come accade sempre con i tablet Apple, iFixit ha trovato una grande quantità di adesivi sul lato sinistro della batteria. Tale batteria è da da 7.812 mAh a 3,77 V per 29,45 Wh, un leggero downgrade rispetto al  pack da 30,8 Wh dell’iPad Pro da 10,5 pollici.

Per quanto riguarda i componenti del Face ID, iFixit spiega che l’hardware di base è identico a quello visto su iPhone X, fatta eccezione per “un form factor leggermente modificato“. iFixit ha quindi rimosso gli altoparlanti, la scheda di ricarica della Apple Pencil e la porta USB-C, che è completamente modulare. A differenza delle porte Lightning dei vecchi modelli, che sono state saldate alla scheda logica, la porta USB-C dell’iPad Pro da 11 pollici può essere sostituita indipendentemente dalla scheda logica principale.

Infine, iFixit ha utilizzato la sua lama ad ultrasuoni per smontare la nuova Apple Pencil e scoprirne la batteria, la bobina di ricarica wireless, i magneti di allineamento e il controller tattile Broadcom. Gli esperti hanno notato quella che sembrava una griglia capacitiva, pensata per essere utilizzata per registrare gli input tap dell’utente sulla nuova Apple Pencil. Secondo iFixit, questa particolare griglia aiuta anche il dispositivo a sapere dove viene toccata dall’utente, e non solo quando. Questo significa che in futuro potrebbero arrivare gesture più complesse.

Nel complesso, l’iPad Pro da 11 pollici ha ricevuto un punteggio di riparabilità di 3/10. I punti a favore sono relativi alla riparabilità della porta USB-C modulare e la mancanza di un tasto Home fisico. Per il resto, le riparazioni su iPad Pro 2018 sono molto complesse.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.