Tim Cook vuole mantenere separati iPad e Mac

19 aprile 2018 di Giuseppe Migliorino

Il CEO di Apple Tim Cook ha confermato che è contrario all’idea di unire Mac e iPad per creare una piattaforma hardware e software unificata.

In alcune dichiarazioni rilasciate pochi giorni, Tim Cook ha ribadito più volte questo concetto: “Non crediamo ad alcuna sorta di compromesso. Uno dei motivi per cui iPad e Mac sono così incredibili è perché li abbiamo costruiti in modo tale che ognuno riesce a fare bene quello che deve fare. Se iniziamo ad unire le due piattaforme, iniziamo anche a dover creare dei compromessi“.

E ancora: “Si tratta di dare alle persone cose che possono poi utilizzare per aiutarle a cambiare il mondo o a esprimere le loro passioni e la loro creatività. E non penso che gli utenti vogliano questa fusione”. 

Tim Cook ha poi spiegato che generalmente utilizza il Mac sul posto di lavoro e l’iPad quando è a casa o durante i viaggi: “Uso e a prezzo tutto“.

Il CEO di Apple ha poi raccontato che il suo primo computer è stato un Apple IIc, dispositivo lanciato nel 1984: “L’ho usato per alcuni progetti di ingegneria e feci anche un programma per la gestione di un inventario e un altro per un’attività di noleggio vicino casa mia”.

Mac e iPad rimarranno quindi separati, ma è probabile che con iOS 12 e macOS 10.14 gli svilppatori potranno creare app universali che potranno essere lanciate sulle due piattaforme.

 

 

 

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.