Apple brevetta il Face ID per iPad e Mac

20 dicembre 2017 di Giuseppe Migliorino

Il Face ID ha fatto il suo esordio su iPhone X, consentendo agli utenti di sbloccare il dispositivo tramite riconoscimento del volto. Un nuovo brevetto Apple sembra ora confermare che l’azienda ha intenzione di portare questa funzione anche su Mac e iPad.

Anche se Apple non ha mai fatto cenno a funzioni simili sui futuri iPad o Mac, il nuovo brevetto conferma che l’azienda sta lavorando per implementare il Face ID anche al di fuori dei soli iPhone. Forse anche per questo motivo l’azienda ha investito 390 milioni di dollari in un produttore di componenti necessari per le videocamere TrueDepth.

Il nuovo brevetto descrive infatti una tecnologia di riconoscimento facciale simile al Face ID, ma implementata su MacBook, iMac e iPad. In tutti i casi, viene sfruttata la fotocamera anteriore dei dispositivi, capace quindi di creare una mappa 3D del volto e di riconoscere l’utente per sbloccare l’accesso o mostrare dati sensibili come le password degli account.

Il sistema prevede che il sensori si attivi solo in determinate circostanze, ad esempio quando l’utente si trova ad una certa distanza dallo schermo. Apple parla di sensori in grado di riconoscere l’utente fino a 5 metri di distanza, cosa attualmente non possibile su iPhone dove la fotocamera TrueDepth ha un limite di qualche decina di centimetri.

Sarà questa una delle novità più importanti dei prossimi iPad?

 

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • Dave

    Che senso ha 5 mentre di distanza, se non funziona in land scape

  • Simonide

    Diciamo che l’ipad, ancor più dell’iPhone, tende ad essere poggiato, quindi lo sblocco con Face ID secondo me è più scomodo, almeno su iPad.