Recensione Apple iPad Pro – iPadItalia.com | VIDEO

24 novembre 2015 di Andrea Cervone
FEATURED

Non è immediatamente facile capire cosa sia iPad Pro. Certo, tutti sappiamo che è il tablet più grande che Apple abbia mai realizzato, ma per chi è davvero? È questa la domanda più interessante a cui dare risposta. È un tablet che strizza l’occhiolino al settore dei laptop, restando però a tutti gli effetti un iPad, con i pregi e i difetti di iOS. Un iPad Pro con OS X sarebbe stato un killer device. iPad Pro non lo è, ma è ciò che più avvicina iOS ad un uso veramente professionale. Scopriamolo insieme nella nostra video recensione!

Appena scartato e preso in mano, l’iPad Pro appare davvero gigantesco, molto più di quanto ci si possa aspettare. Tenerlo in mano la prima volta sarà un’esperienza che vi spiazzerà per qualche minuto. È inevitabile. Per fortuna il periodo di ambientamento al nuovo dispositivo è breve e relativamente indolore.

Schermata 2015-11-24 alle 11.36.01

Di sicuro iPad Pro non è un tablet che potrete utilizzare più di tanto in mobilità, per via delle sue generose dimensioni, e andrà utilizzato quasi esclusivamente in modalità orizzontale, soprattutto se eseguirete due app sullo schermo tramite il Multitasking Split View di iOS 9. Non solo grosso, ma anche pesante: iPad Pro pesa infatti 713 grammi, non proprio pochissimi. Per fortuna resta sottilissimo come gli altri, con uno spessore di 6,9 mm.

Schermata 2015-11-24 alle 11.36.53

iPad Pro monta uno schermo da 12,9 pollici con risoluzione da 2732×2048 pixel. L’angolo di visione e i colori risultano sempre vividi e brillanti. Su iPad Pro è stata anche introdotta la stessa tecnologia presente sugli ultimi iMac relativa al refresh rate variabile. In sostanza, iPad Pro riuscirà a capire se il contenuto riprodotto sulle schermo è statico, riducendo la velocità di refresh dell’immagine, o se è dinamico, aumentandola per far risultare l’esperienza d’uso sempre fluida. Tutto questo si traduce, quindi, in un pannello incredibilmente efficiente anche per quanto riguarda i consumi.

Schermata 2015-11-24 alle 11.33.41

Il processore all’interno di iPad Pro è un A9X con archietettura a 64 bit. La RAM del dispositivo è da ben 4 GB e la si apprezza specialmente nell’utilizzo delle funzionalità legate al Multitasking.

Schermata 2015-11-24 alle 11.36.42

La fotocamera posteriore di iPad Pro è una ottima 8 megapixel in grado di scattare foto di qualità grazie alla lente f/2.4. La fotocamera anteiore è invece da 1.2 megapixe con apertura f/2.2. I filmati possono essere acquisiti dalla fotocamera posteriore fino a 1080p a 30fps. È anche possibile registrare slow motion a 120 fps da iPad Pro.

Schermata 2015-11-24 alle 11.34.50

iPad Pro include il Touch ID, ossia il sensore che consente di accedere al dispositivo tramite riconoscimento dell’impronta digitale, anche se si tratta del sensore di prima generazione, non di quello di seconda che troviamo invece su iPhone 6s.

Schermata 2015-11-24 alle 11.33.35

Menzione a parte merita l’audio. Definirlo eccellente sarebbe probabilmente riduttivo. L’audio di iPad Pro viene diffuso da quattro speaker differenti, posti due sulla parte superiore del tablet e due nella parte inferiore del dispositvo. Si ottiene, così, un audio stereo che restituisce una qualità veramente fantastica ad un volume più alto del 61% rispetto a quello dei precedenti iPad. Apple ha inoltre pensato ad una tecnologia che consente di bilanciare le uscite audio a seconda di come terremo in mano il nostro iPad Pro, adeguando la distribuzione del suono a seconda che si utilizzi il tablet in verticale o in orizzontale.

Schermata 2015-11-24 alle 11.34.57

L’iPad Pro diventa però completo solo grazie ai suoi accessori, in particolare la Apple Pencil e la Smart Keyboard, quest’ultima non disponibile nel momento in cui stiamo registrando questa recensione, ma ci riserviamo di provarla in seguito. Abbiamo però potuto provare la tastiera di Logitech per iPad Pro, prodotto altrettanto interessante e su cui baseremo le opinioni che seguono.

Schermata 2015-11-24 alle 11.33.12

Una tastiera su iPad Pro è praticamente indispensabile. L’iPad Pro è infatti pensato per chi ha esigenze più vicine a quelle di un sistema desktop rispetto a quelle offerte dai classici tablet Apple, che consistono in un utilizzo massiccio della digitazione e di app di produttività come quelle della suite iWork o Office, entrambe eccellenti su iPad Pro. La tastiera software di iPad Pro va comunque bene. Anzi, grazie alla riga aggiuntiva risulta la più completa e comoda disponibile sui dispositivi iOS, ma semplicemente con la tastiera virtuale si va a perdere quasi un 50% di schermo che verrà coperto proprio dalla tastiera e non sarà quindi disponibile per inserire e visualizzare il testo in fase di digitazione. La digitazione con la tastiera Logitech, invece, risulta comodissima e il feeling complessivo restituito è molto simile a quella che si può ottenere con un normale laptop. La tastiera si collega al tablet sfruttando il connettore magnetico dell’iPad Pro. Il vantaggio è doppio: un plug-and-play immediato, senza abbinamenti Bluetooth, e soprattutto nessuna ricarica per la tastiera, questo perché la tastiera verrà alimentata direttamente dall’iPad stesso.

Schermata 2015-11-24 alle 11.35.02

Parlando invece della Pencil, la matita di Apple non è un banalissimo strumento per colpire una piuttosto che un’altra parte dello schermo, bensì un oggetto che va ad arricchire l’esperienza di utilizzo di una determinata fascia di utenza. La Apple Pencil è pensata per lo studente universitario, per il grafico, per il tecnico, per il creativo. Per una fascia d’utenza che deve prendere rapidamente appunti o fare degli “sketch” al volo. A livello tecnologico la Apple Pencil è un gioiello: si ricarica sfruttando la connessione Lightning con il tablet e funziona solo su iPad Pro sfruttando la connessione Bluetooth con il dispositivo. La risposta della matita è fantastica: sembra di avere in mano una vera matita. Nel disegno la matita mette in luce tutta la tecnologia elaborata da Apple, offrendo all’utente la possibilità di realizzare tratti differenti in base alla decisione del tocco e all’angolazione della Pencil: ad esempio, curvando la matita di circa 45%, sarà possibile riprodurre sull’iPad la classica sfumatura che si ottiene con le vere matite.

Schermata 2015-11-24 alle 11.35.50

Il software di iPad Pro è iOS 9 che porta con se il nuovo Multitasking Split-View, in grado di aprire due app simultaneamente e tenerle aperte sullo schermo del tablet. Questa funzione è centrale nell’utilizzo di iPad Pro e viene quasi incoraggiata da un OS poco ottimizzato, in cui gli spazi si sprecano. Le icone nella Home sono troppo distanziate e in numero inferiori a quelle che troviamo sugli ultimi iPhone, le applicazioni sono, in molti casi, semplicemente “stiracchiate” per adeguarsi alla risoluzione di iPad Pro, anche se ci sono eccezioni di lusso come le app della suite Office che sfruttano veramente bene i 13 pollici di diagonale, lasciando spazi di schermo completamente vuoti.  Molte app devono quindi ancora essere aggiornate per ottimizzarsi alla risoluzione di iPad Pro e per evitare di visualizzare contenuti semplicemente ingigantiti e la “vecchia” tastiera dei precedenti iPad che chiaramente non supporta tutti i tasti aggiuntivi di quella di iPad Pro. Dispiace, almeno per ora, constatare che su iPad Pro troviamo un iOS veramente troppo simile a quello di iPad Air e di iPad Mini.

Schermata 2015-11-24 alle 11.34.03

La batteria di iPad Pro è “ok” e rispetta i risultati dichiarti da Apple, ossia le 9 ore di utilizzo in cui sono rientrato alla perfezione. Mi aspettavo però qualcosina di più, data la parolina “Pro” vicino al nome iPad che allude ad un utilizzo più intenso e, appunto, professionale del prodotto. Nulla di grave e lo sapevamo in partenza, ma specialmente con tastiera connessa iPad Pro fa il suo ma di sicuro non stupisce lato autonomia.

Schermata 2015-11-24 alle 11.33.49

iPad Pro è disponibile in 3 colori e in 3 modelli: i colori sono i classici Grigio Siderale, Argento e Oro, mentre i modelli vanno dall’entry level da 32 GB solo WiFi, che costa 919€, fino al modello da 128 GB Cellular da 1249€, passando per il modello da 128 GB solo WiFi da 1099€. A questi prezzi, eventualmente, si aggiungono i 109€ della Apple Pencil e i 179€ della Smart Keyboard (o i 149€ della Tastiera Logitech).

Schermata 2015-11-24 alle 11.33.22

iPad Pro è un iPad Air Plus: se Apple l’avesse chiamato così, nessuno avrebbe avuto da ridire. Il Plus principale è anche in questo caso uno schermo più grande con cui si può fare di più e meglio, ma chiaramente non tutti hanno bisogno di un iPad così grande. Sotto la scocca ci sono componenti di fascia desktop che si fanno sentire, anche se raramente in un utilizzo standard, e l’aggiunta praticamente obbligata di Pencil e tastiera rende questo iPad quello che si avvicina di più al concetto di laptop. Peccato che resti un iPad, con i pregi e i difetti di iOS.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.