Controlla in remoto il tuo iPad con PhoneSheriff Investigator per Windows

14 maggio 2014 di Giuseppe Migliorino

PhoneSheriff Investigator è una nuova applicazione Windows che consente di monitorare l’iPad da remoto (dal tuo PC) senza dover installare nulla sul dispositivo e senza la necessità del jailbreak.

location

Con questo programma, i genitori potranno tenere traccia di tutto quello che avviene sul iPhone, iPod o iPad dei loro figli, in modo semplice e per nulla invasivo. Oppure se il tuo dispositivo viene utilizzato anche da altre persone, con questa app potrai tenere sotto controllo il suo utilizzo

Molti si staranno chiedendo se e come è possibile monitorare un iPad senza jailbreak e senza installare nulla su di esso. La risposta a queste domande è molto semplice: PhoneSHeriff Investigator sfrutta la presenza di un account iCloud e utilizza il “backup automatico” su di esso per inviare e visualizzare tutte le attività effettuate su un pannello di controllo accessibile da qualsiasi postazione.

Se si hanno a disposizione più dispositivi iOS, ognuno con un proprio account iCloud, PhoneSheriff Investigator permette di monitorare tutte le attività di questi account da una singola applicazione.

Ecco alcune delle informazioni che potranno essere monitorate: posizione GPS del dispositivo, messaggi SMS e iMessage, Foto, Note, Contatti, Registro chiamate, ecc… insomma tutto quello che un account iCloud riesce a memorizzare. Il pannello di controllo, da cui è possibile visualizzare tutto ciò è costantemente aggiornato e garantisce quindi un monitoraggio quasi in tempo reale.

PhoneSheriff Investigator offre una prova gratuita di 7 giorni grazie al quale è possibile provare il sistema di monitoraggio del proprio iPhone, senza obbligo d’acquisto. Di seguito vediamo come ottenere questa prova gratuita e i passi da seguire per attivare il monitoraggio del tuo iPhone.

Passo 1: Attiva iCloud sul Dispositivo

Al fine di garantire il funzionamento di PhoneSheriff Investigator il tuo dispositivo deve essere connesso a iCloud. Potresti avere anche più dispositivi iOS collegati ad un singolo account iCloud.

Per attivare iCloud vai in Impostazioni > iCloud e seleziona tutti i dati da tener traccia e da monitorare.

Saprai che il limita di memorizzazione su un account iCloud è di 5 GB, quindi potresti anche decidere di non selezionare “Foto” qualora sul tuo dispositivo siano presenti tantissime foto che andrebbero a superare tale limite di archiviazione.

Poi vai in Impostazioni > iCloud > Archivio e Backup e attiva “iCloud Backup.”

Tutti i dati memorizzati su iCloud verranno automaticamente “tracciati” da PhoneSheriff Investigator non appena il dispositivo è bloccato e collegato alla rete Wi-Fi. E’ comunque possibile accelerare il processo di invio dati collegando il dispositivo a una rete Wi-Fi e selezionando il tasto “Esegui Backup Adesso” in Impostazioni > iCloud > Archivio e Backup.

Passo 2. Installa PhoneSheriff Investigator sul tuo PC

Accedi in fondo alla pagina del programma (clicca qui) da cui potrai scaricare il software (in versione Trial per 7 giorni). Effettua il download sul PC da cui vuoi monitorare tutto quello che avviene sul tuo iPhone/iPad/iPod.

Dopo l’installazione vedrai l’iconasul tuo desktop.

Passo 3. Inserisci Apple ID e monitora il tuo iPhone

Facendo doppio click sull’icona del programma, PhoneSheriff Investigator verrà avviato e vedrai la seguente schermata che ti chiederà “email ID” e “registration code”. Per avviare la versione demo gratuita di 7 giorni clicca sul pulsante TRIAL.

La schermata successiva ti chiederà di inserire il tuo Apple ID e Password per avviare il monitoraggio del tuo dispositivo iOS.

Una volta acceduto al tuo account, PhoneSheriff Investigator ti chiederà di selezionare il dispositivo iOS da monitorare.

Dopo aver selezionato il dispositivo, il programma effettuerà il download dei logs dall’account iCloud.

Al termine del download si aprirà la finestra principale del software, attraverso la quale potrai iniziare a monitorare SMS, chiamate, contatti, posizione GPS (vedi fig qui sotto), foto, note, ecc….

 

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.