“Caso piadineria”: tutto risolto, gli iPad vengono dissequestrati!

27 gennaio 2014 di Giuseppe Migliorino

Si risolve il caso della piadineria multata perchè offriva ai clienti la possibilità di giocare con degli iPad. Annullati sequestro e multa…E36700ZU3928-klPC-U10202127222605LDF-426x240@LaStampa.it

Roberto Cairo aveva pensato bene di mettere qualche iPad nella sua piadineria, in modo che i clienti potessero utilizzarli tra un panino e l’altro. Per qualcuno, però, questi iPad potevano essere equiparati alle slot machine, e quindi bisognava avere un regolare permesso che, ovviamente, mancava. Ecco quindi che Roberto si è ritrovato con gli iPad sequestrati e a dover pagare una multa di oltre 5.000€.

In questi giorni, però, grazie anche allo scalpore della notizia, tutto si è risolto per il meglio, con l’annullamento del sequestro e della multa.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.