Apple cerca di limitare la diffusione di iOS 7 beta tra i suoi dipendenti

01 Luglio 2013 di Andrea Scrimieri (@screamieri)

Alcune fonti indicano che Apple starebbe contattando i suoi dipendenti per limitare l’uso improprio di iOS 7 beta.

ios7_1

Apple sarebbe preoccupata dell’idea che alcuni dipendenti scarichino iOS 7 per distribuire la beta ad altri colleghi e per questo il reparto Risorse Umane avrebbe ricordato agli impiegati il regolamento ufficiale mediante l’app interna RetailMe. Si tratta di regole accettate dai dipendenti al momento dell’assunzione ed includono il divieto di installare una beta di iOS a meno che siano registrati ufficialmente nel programma per sviluppatori:

Ho il permesso di caricare ed usare un software beta di iOS sul mio dispositivo? No, a meno che tu sia un membro del Developer Program di iOS o che abbia ricevuto un’esplicita autorizzazione dal management per partecipare nello sviluppo o nel testing di applicazioni interne di Apple come parte di un progetto ufficiale.

La lettera ribadisce inoltre come i dipendenti abbiano il divieto di distribuire e condividere la beta: “Non puoi caricare il software iOS beta sui dispositivi di altre persone. I dipendenti non sono autorizzati a ricevere il software iOS beta da terze parti, anche se queste terze parti appartengono al Developer Program.” Si tratta di una situazione piuttosto spinosa ed infatti gli impiegati dovrebbero rispettare il divieto assoluto circa eventuali dimostrazioni di iOS 7 beta, installato sui propri dispositivi personali, ad altri consumatori. Tali dimostrazioni infatti potrebbero confondere i clienti rispetto all’attuale versione di iOS 6. Un dipendente avrebbe addirittura evidenziato il rischio di licenziamento per coloro che non rispettano il divieto: “Potremmo anche essere licenziati per aver mostrato ad un consumatore iOs 7 sul nostro telefono a causa dell’accordo NDA Apple Developer.”

Fonte: 9to5Mac

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.