Angolo del libro – 6 dicembre 2012

06 Dicembre 2012 di Enrico Ferro

Eccoci con un altro appuntamento dedicato alla rubrica in cui segnaliamo i nuovi libri in lingua italiana periodicamente rilasciati su iBooks Store. Dopo il salto le ultime uscite!

Non mollare mai – di Marco Mazzoli & Davide Simon Mazzoli, 9,99 €

“Non mollare, non cedere mai. Noi dello Zoo avevamo un sogno, l’abbiamo rincorso per tutta la vita e nel nostro piccolo l’abbiamo realizzato. Tutti ci davano per pazzi, per falliti, per perdenti, ma non ce ne fotteva un c***o. Noi ci abbiamo creduto fino in fondo e, mentre gran parte degli altri sono finiti nel dimenticatoio, noi siamo ancora qui per raccontarvi la riuscita del nostro grande sogno… un sogno che vive da oltre tredici anni e non teme nessun tipo di attacco!!” Questa è la prima, grande, spudorata storia dello “Zoo di 105” raccontata senza sconti né censure dal suo folle e coraggioso condottiero. Sullo sfondo di una Miami da sogno e di una Milano da schifo, affiancato dal cugino Davide Simon, Marco Mazzoli racconta di sfighe assurde: “Perché ho la netta sensazione che la mia vita l’abbia scritta lo stesso sceneggiatore di Missione Impossibile o una Pallottola Spuntata ?”…

Da questo link è possibile scaricare un estratto del libro o procedere all’acquisto!

Occidente – di Niall Ferguson, 9,99 €

Un viaggiatore che avesse circumnavigato il globo all’inizio del XV secolo sarebbe rimasto stupito dalle incredibili disparità fra l’emisfero orientale e quello occidentale. Infatti, mentre nella Pechino dei Ming era in costruzione la meravigliosa Città Proibita e in Asia Minore gli ottomani, impegnati nell’assedio di Costantinopoli, stavano per consolidare il loro impero, l’Inghilterra si presentava come un luogo di miseria e desolazione, tormentato dalla peste, da pessime condizioni igieniche e da sanguinosi conflitti. E negli altri litigiosi regni dell’Europa occidentale – Francia, Spagna e Portogallo – le cose non andavano meglio. L’idea che l’Occidente avrebbe dominato il resto del pianeta per i successivi cinquecento anni gli sarebbe sembrata, quindi, pura fantasia. Che cosa ha permesso che ciò accadesse…

Da questo link è possibile scaricare un estratto del libro o procedere all’acquisto!

La fine dell’uguaglianza – di Vittorio Emanuele Parsi, 9,99 €

Ritornare alle radici della democrazia moderna. Rimettere al centro delle nostre società il valore dell’uguaglianza, che ha animato la Rivoluzione americana e quella francese. È l’appassionato appello di Vittorio Emanuele Parsi, docente di Relazioni Internazionali, all’Occidente smarrito in una crisi economica che minaccia la tenuta del suo stesso modello politico. Una crisi che ha trovato i suoi presupposti proprio nel sistematico attacco al principio di uguaglianza, portato avanti a partire dagli anni Ottanta in nome di una malintesa ed esasperata libertà del mercato. Non c’è nessuna opposizione, invece, tra libertà e uguaglianza, perché “senza uguaglianza la libertà si chiama privilegio”. Così come non c’è nessuna incompatibilità tra democrazia e mercato, anzi i loro destini sono strettamente legati…

Da questo link è possibile scaricare un estratto del libro o procedere all’acquisto!

Le regole dell’eleganza (XS Mondadori) – di Alberta Marzotto, 0,99 €

L’eleganza è innata, è un atteggiamento, una dote. Ma è davvero così? Quel che è certo è che non dipende da un capo firmato né dai soldi spesi per acquistarlo. Un insieme di loghi non è uno stile e nemmeno un guardaroba, solamente un’esibizione cafona del proprio potere di spesa. L’eleganza d’altronde non è nemmeno l’acquisto compulsivo, l’accumulo prodotto dal miraggio del prezzo stracciato. Uno dei segreti è comprare meno ma meglio. Gli altri? Li scoprirete nelle pagine appassionanti che Albertina Marzotto dedica alla moda, all’eleganza e allo stile.

Da questo link è possibile scaricare un estratto del libro o procedere all’acquisto!

Il peso di un’isola – di Virgilio Piñera, Gratis

Virgilio Piñera si considerava un poeta segreto, diceva ironicamente che era un “poeta occasionale”, e non voleva diffondere in pubblico le sue composizioni. Malgrado ciò, la lettura dei suoi versi ci permette di comprovare la grandezza della sua opera poetica, al tempo stesso incredula e appassionata, barocca e colloquiale, essenzialmente incentrata nel dibattito lacerante tra vita e letteratura. Come dice Arrufat, questa dicotomia si manifesta “nell’apprezzamento del corpo umano al di sopra dell’anima, della realtà senza ornamenti e della ricerca del momento vitale prima delle considerazioni etiche, religiose, filosofiche”. Solo nella sua ultima tappa Piñera sembra recuperare il valore della letteratura e dell’artista, che considera creatore supremo di qualcosa di decisivo per l’uomo, interprete necessario, anche se ripudiato o mutilato, dell’irrealtà del reale.

Da questo link è possibile scaricare un estratto del libro o procedere all’acquisto!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.