PDF-to-EPUB, convertire i files PDF per una lettura più confortevole con iBook [Recensione iPadItalia]

domenica, 26 giugno 2011 di Andrea Delvecchio in App Store, Libri, recensione

Oggi vogliamo concentrarci su una funzione di iPad di cui si parla forse troppo poco, ovvero il suo essere un ottimo lettore di e-book. Proprio per questa funzione potrebbe tornarci utile convertire dei files da PDF in EPUB, il formato supportato da iBook. L’applicazione PDF-to-EPUB ci aiuta proprio in questa conversione; vediamo insieme come si comporta.

L’applicazione è di una semplicità disarmante: prendiamo il nostro file PDF, lo trasciniamo sulla finestra principale ed automaticamente inizia la conversione, invero piuttosto rapida anche per files di grosse dimensioni (non siamo mai andati oltre il minuto di attesa).
Anche le impostazioni sono semplici e di immediato utilizzo; l’app ci permette di scegliere la risoluzione che preferiamo (espressa in DPI), la qualità della conversione rispetto al file di partenza (JPEG) e poi tre tipi differenti di conversione:
Original: serve per convertire in modo il più possibile simile all’originale il nostro PDF, mantenendo testo, layout, eventuali immagini ed hyperlink;
Text: converte in formato EPUB solo la componente di testo del nostro PDF;
Image: converte il PDF in immagini jpg utilizzando una pagina per ogni singola immagine;

La nostra prova
Per testare l’app abbiamo utilizzato diversi tipi di file PDF ed i risultati sono stati anche molto diversi.
Partiamo dai PDF “migliori” ovvero da quelli che sono dei veri e propri e-book ma disponibili non in formato EPUB. Per questo primo test abbiamo scelto una serie di manuali disponibili gratuitamente su Buy Different relativi alla manutenzione del Mac. La qualità di questi files è già buona in partenza e di conseguenza anche la conversione dà risultati più che accettabili. Intendiamoci, l’impaginazione non è perfetta ma è sicuramente compatibile con una lettura confortevole e soprattutto davvero molto migliore rispetto alla lettura di un PDF su iBook; unico grosso difetto che dobbiamo segnalare è la completa scompaginazione dell’indice che di fatto risulta inutile, con una suddivisione che sembra messa a caso.

Abbiamo quindi provato con un fumetto. In questo caso la scelta è caduta su un Alan Ford del 1972 (scaricato con un file torrent da chi scrive e prontamente cancellato dopo la prova). La cancellazione del file una volta effettuato il test non è dovuta solamente ad un rigurgito di legalità ma anche all’impossibilità di leggersi il fumetto; la conversione infatti ci ha restituito pagine troppo piccole che di fatto rendevano la lettura molto faticosa fin dalle primissime vignette.

Ultima prova: libro e scanner. Per questo ultimo test abbiamo acquisito l’immagine di qualche pagina del libro La Deriva  (S. Rizzo e G.A. Stella) mediante uno scanner non professionale e salvato la scansione come file PDF grazie ad Anteprima. Ebbene, anche in questo caso il risultato è stato decisamente pessimo. Pessima risoluzione, lettere “sbavate” ma soprattutto dimensioni del font non modificabili; in una parola: illeggibile.

In conclusione
Cominciamo col dire che, a nostro giudizio, iPad 2 è un egregio e-book reader e anche grazie a questa prova ci siamo convinti che la mancanza dell’e-ink è un problema probabilmente solo per chi deve dedicare giornalmente molte ore alla lettura (ma quanti sono davvero questi lettori così voraci?). Leggere su iPad non stanca gli occhi, semmai stanca prima polsi e braccia a causa del suo peso. Dunque poter disporre di una libreria di testi in formato EPUB è importante e ci permette di sfruttare al meglio anche iBook e questa magnifica funzione del nostro iPad.
PDF-to-EPUB funziona bene e ci è piaciuta in quanto semplicissima ed immediata. Purtroppo il difetto dell’indice si è ripetuto su tutti i PDF che abbiamo testato, ma è sicuramente accettabile se confrontato alla scomodità di leggere un file in PDF.
Per il resto l’abbiamo detto e lo ribadiamo: se la bostra intenzione è quella di scaricare files illegali per convertirli e leggerli con iBook questa applicazione ci deluderà: a nostro avviso non è un caso infatti che gli unici files per cui la conversione meritva di essere fatta sono quelli ottenuti legalmente e poi convertiti.
In definitiva questa app è una buona soluzione per chi ha una libreria di voluminosi files PDF che, così come sono, risultano poco utilizzabili. Certo, sappiamo bene che esistono altre app ed altri sistemi (anche gratuiti) in grado di fare lo stesso lavoro, ma PDF-to-EPUB ha certamente dalla sua una estrema semplicità di utilizzo.

Se siete interessati, l’applicazione è disponibile su Mac App Store a 11,99 euro; pesa 3,5 MB , richiede OS X 10.6 o successive ed è localizzata in inglese. Segnaliamo infine la possibilità di scaricare dal sito degli sviluppatori una versione gratuita di prova.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS.

L'utilizzo del contenuto di questo articolo è soggetto alle condizioni della Licenza Creative Commons. Sono consentite la distribuzione, la riproduzione e la realizzazione di opere derivate per fini non commerciali, purché venga citata la fonte.
  • gio gio

    io uso calibre per convertire i pdf in epub e viceversa.

  • chiara

    Idem, anche io calibre, comodissimo

  • mabal

    Attenzione! La procedura seguita per il testo scansito non è corretta e non può quindi dare buoni risultati. Anteprima non fa che salvare la pagina scansita in formato pdf, ma come IMMAGINE!
    Per ottenere un iBook vero e proprio occorrerebbe trasformare l’immagine scansita in un VERO pdf, tramite Acrobat Pro o altro.
    A questo punto il convertitore potrà fare il suo lavoro.
    Grazie comunque per la recensione.

  • mabal

    Attenzione! La prova fatta tramite scansione non è corretta, e il risultato non può essere soddisfacente.
    “Anteprima” non fa che salvare la scansione in formato PDF, ma come IMMAGINE.
    Per avere un buon risultato, occorre trasformare la scansione in un VERO PDF con tanto di OCR, tramite Acrobat Pro o altro.
    A quel punto il convertitore può fare il suo lavoro, essendo alle prese con un testo.
    Grazie comunque per la recensione.

  • paolo ponzi

    scusate ma quale sarebbe la scomodità di leggere un libro in pdf? ci sono tantissime app che emulano ibooks direttamente dandogli in pasto un pdf, e senza bisogno di riconvertire nulla…

  • Andrea Delvecchio

    @mabal: Verissimo; ma hai idea di quanti PDF si trovino “in giro” creati in questo modo?
    :-)

  • Cordless

    L’uso di Calibre è semplicissimo e dà ottimi risultati. Consigliassimo e gratuito

  • Imax

    Mi associo agli altri commenti ,ili programma per ebook,fumetti,pdf e tutti gli altri formati per i reader e’ Calibre, l’app definitiva per IPad e’ Stanza .

  • Siberyan

    Anchio uso Calibre che oltre ad essere free e’ Veloce e funzionale a trasformare oltre al formato pdf in epub anche il diffusissimo formato zip….Prevedo un tragitto molto in salita per questa applicazione…..visto il costo, infine in tutta onesta’ dico che l’ipad per adesso non e’ il mezzo ideale per leggere, se non poche pagine per volta….la strada giusta e’ una tecnologia completamente differente…che possa riprodurre la giusta taratura fra l’immagine dell ‘inchiostro ((digitale) e il contrasto della pagina…riducendo il gap di sofferenza per gli occhi che oggi e’ palese, ( per analogia penso come paragone seppur limitato all’introduzione nei televisori della tecnologia 100 hertz rispetto a quelli piu’ faticosi da vedere i 50 hertz )

  • Bryan

    Io leggo tutto in pdf cin iBook e nn ho problemi… Bohh

  • Benedetto Sia

    Cancellato un Alan Ford del ’72? Suvvia, per i capolavori di Magnus & Bunker non puoi fare una cosa simile!

  • Andrea Delvecchio

    @Benedetto Sia: … vuoi mettere la carta?!?!?
    :-)

  • Ruppolo

    Secondo me questa prova è stata fatta senza perizia.
    Un convertitore di questo tipo ha bisogno di un PDF in cui il testo sia testo vero, non immagine. Sia il fumetto che il libro cartaceo non contengono testo vero, quindi prima di essere convertiti il PDF relativo deve essere dato in pasto ad un programma di riconoscimento ottico, OCR, che riconosca e converta il testo immagine in testo vero. Solo dopo tale conversione ha senso utilizzare PDF-to-EPUB.
    Quanto all’indice è ovvio che non può essere conservato, a meno che non si possa dire al programma di conversione quali sono le pagine di indice e questi, dopo averle analizzate e ricavato i numeri di pagina, non inserisca i tag relativi. Ma non è il caso di questo software, troppo elementare.

  • Andrea Delvecchio

    @Ruppolo: […] Un convertitore di questo tipo ha bisogno di un PDF in cui il testo sia testo vero […]
    ed è la prima delle mie tre prove.

    Il resto in realtà conferma con parole diverse quanto anche io ho espresso nelle conclusioni; PDF “buoni” portano ad EPUB discreti; PDF “tarocchi” … tanto vale lasciar perdere.