La recensione completa dell’Apple iPad

sabato, 29 maggio 2010 di Giuseppe Migliorino in recensione

Dalla nascita di iPadItalia abbiamo avuto modo di parlare tantissimo del nuovo tablet Apple, e tutti, bene o male, ci siamo fatti un’idea precisa dell’iPad. In questo articolo vogliamo però fornirvi una recensione completa della “tavoletta magica”, cercando di capirne pregi e difetti. Buona lettura.

Packaging

La confezione è come sempre elegante, in pieno stile Apple. Una volta aperta ci troviamo subito dinanzi al dispositivo, in tutta la sua bellezza. A fargli compagnia nella scatola troviamo un piccolo foglietto illustrativo, il cavo USB e il caricabatterie. Manca, purtroppo, un panno che avrebbe fatto sicuramente comodo.

L’hardware e i modelli

Apple offre sei modelli di iPad: 16Gb, 32Gb, 64 Gb solo Wifi; 16Gb, 32Gb, 64Gb WiFi+3G. La differenza è nel prezzo, ma anche nel fatto che il modello 3G non solo consente di navigare in internet tramite micro SIM, ma anche per la presenza del GPS integrato e di una barra nera, in plastica, sulla parte posteriore del dispositivo, in corrispondenza dell’antenna.

Questi i prezzi:

Partiamo dal cuore dell’iPad, la CPU Apple A4 da 1Ghz.. Più che una CPU, la A4 dovrebbe essere definita come un SOC (system on chip”, che integra sia il processore ARM Cortex-A9 Single Core e la GPU grafica ARM Mali serie 50). La A4 fa anche da controller di memoria. La lettera A è stata scelta per differenziare questo chip da quello Samsung montato sugli attuali iPhone (il modello A4 viaggia a 1Ghz, il modello Samsung a 0,6Ghz). Il processore, dai test effettuati, risulta molto performante e non troppo dispendioso in termini di energia.

Per quanto riguarda operazioni matematicheiterazioni di processi, si nota come l’iPad sia in media 2 volte più veloce dell’iPhone, il che è sicuramente un’ottima notizia per tutti gli sviluppatori di applicazioni che avranno maggior possibilità in termini di prestazioni ed efficienza.

Al contrario i benchmark eseguiti sugli JavaScript non hanno avuto esiti così positivi: il miglioramento è evidente, ma non sorprendente.

L’ultimo test è stato eseguito confrontando un iPad con il primo modello di iPhonecon installato il firmware 2.0. Qui la differenza è abissale e ciò è prova dell’enorme progresso tecnlogico avvenuto in soli 2 anni e mezzo.

Abbiamo poi il  chip flash della Toshiba, RAM da 256 Mb, processore Broadcom BCM5973 per le funzioni I/O, processore Broadcom per il wifi e due batterie da 3.75 V, 24.8 Whr non saldate. Completano la parte hardware  l’alimentatore da 10W ad alta potenza (un alimentatore USB classico impiega 12 ore per ricaricare l’iPad), la scocca in alluminio che è stata realizzata utilizzando le stesse tecniche adoperate sui Macbook, una scheda madre davvero minuscola, accelerometro, GPS (solo su modello 3G), sensore di luminosità e lo schermo prodotto dalla LG.



Avendo un iPad da circa 3 settimane posso confermare che la batteria dura sulle 10 ore, utilizzando il dispositivo in WiFi per navigare, ma anche per giocare o scrivere degli appunti e vedere film. Insomma, la durata è davvero eccezionale e rende l’iPad perfetto anche per lavorare in mobilità.

In particolare, mettendo l’iPad in modalità WiFi, la batteria dura circa 10 ore, con luminosità impostata al 50% e scaricando una pagina al minuto. Addirittura la durata supera quanto dichiarato da Apple.

In 3G, invece, il discorso è diverso: Apple dichiara una durata di 9 ore, ma i test effettuati dimostrano come la batteria, con luminosità del display al 50% e scaricando una pagina al minuto, si attesti “solo” sulle 8 ore e 30 minuti.

Per quanto riguarda la ricarica, consigliamo di effettuarla tramite l’alimentatore incluso, in quanto i tempi per ricaricarlo con un Macbook Pro salgono fino a 6-7 ore (contro le 3 dell’alimentatore)

Passiamo ora all’elemento più importante: il display da 9,7″ risoluzione 1024×768 132 pixel. Una sola parola: perfetto! Luminoso, dettagliato, di qualità eccelsa. Apple ha lavorato davvero molto su questo aspetto ed i risultati si vedono.

L’iPad monta un pannello LCD a retroilluminazione LED che fa uso della tecnologia IPS. IPS, che sta per In-Plane Switching, è una tecnologia ideata da Hitachi nel lontano 1996 che permette di avere per lo schermo un angolo di visuale molto ampio. A causa degli alti costi di produzione, inizialmente questa tecnologia veniva impiegata più che altro nei monitor di fascia alta, destinati al mercato professionale. Come tutte le tecnologie, però, col tempo si è evoluta ed i costi di produzione si sono notevolmente abbassati. Questo ne ha permesso un adozione su larga scala, tant’è che ad oggi ritroviamo questa tecnologia sugli schermi degli iMac. La scelta di utilizzare un pannello IPS sull’iPad da una parte garantisce una migliore qualità, vista l’ampiezza dell’angolo di visuale, ed un più comodo “utilizzo da salotto”, ma dall’altra comporterebbe un’automia minore rispetto ad una soluzione con schermo TN. A risolvere la situazione potrebbe essere il nuovo pannello LG Display. L’azienda sudcoreana, infatti, avrebbe realizzato un tipo di pannello con tecnologia e-IPS (enhanced IPS) che migliorerebbe le caratteristiche dei pannelli IPS facendo un uso più moderato delle risorse energetiche, in quanto richiederebbe meno retroilluminazione.

Come dicevo all’inizio, già dalla prima accensione si nota la differenza qualitativa rispetto al display dell’iPhone, grazie a colori più nitidi e all’utilizzo di pannelli sicuramente migliori. Un difetto riguarda le ditate: dopo pochi minuti lo schermo è già unto di grasso e a poco serve la tecnologia oleorepellente. Fortunatamente, con un semplice panno, tutte le macchie vengono spazzate via in pochi secondi.

Passiamo ora al peso. 700g non sono tanti per un dispositivo di questo tipo, ed in effetti portandolo in borsa non si sente affatto. I primi problemi si hanno dopo averlo utilizzato per una ventina di minuti, in quanto dovendo reggerlo con una sola mano il peso inizia a farsi sentire. Ma Apple non poteva fare di meglio.

Passiamo ora al WiFi. Purtroppo l’antenna wireless non è delle più potenti ed alcuni modelli (pochissimi in realtà) soffrono di problemi con il colelgamento. Posso dire che, rispetto all’iPhone, la ricezione è meno sensibile, ma anche con una sola tacca si riesce a navigare alla perfezione.

Per accendere l’iPad sono necessari circa 16 secondi e poi si è subito operativi. davvero fantastico. Contante che la stessa Apple sconsiglia di spegnere il dispositivo, a meno che non lo si deve usare per 48 ore. Questo perchè mettendolo in stanby si ha la possibilità di accenderlo in un attimo  e di non influire (se non minimanente) sulla durata della batteria.

Il Multlitouch e i tasti hardware

Un capitolo a parte merita il multitouch, fiore all’occhiello dell’iPhone e perfetto anche su iPad. La reazione del touch screen agli impulsi tattili è praticamente perfetta ed immediatae riesce a gestire fino ad 11 tocchi contemporaneamente:

Utilizzandolo quotidianamente si capisce subito come una tecnologia di questo tipo sia indispensabile per il successo di un prodotto. Scrivo mail, testi di articoli, gioco ad un FPS o semplicemente a dama, ingrandisco le foto e faccio lo zoom sulle pagine internet in maniera oserei dire quasi naturale e la stessa sensazione la provano anche quegli utenti che per la prima volta provano il touchscreen di un prodotto Apple.

Anche il passaggio da una pagina all’altra delle applicazioni risulta fluido ed immediato, senza il minimo rallentamento.  Insomma, la gestione della gran parte delle funzioni è perfetta.

Completano la gamma dei controller alcuni tasti hardware coodamente posti sui bordi e nella parte inferiore dell’iPad. Abbiamo a lato i tasti per abbassare ed alzare il volume, il tasto per bloccare la rotazione automatica del display, il tasto Home posto in basso per ritornare alla schermata principale da qualsiasi applicazione e il tasto di accensione/stand by in alto.

In basso abbiamo poi i tre fori relativi alle uscite audio e il connettore dock, necessario per ricaricare e sincronizzare il dispositivo ma anche per collegarlo a vari accessori come il Camera Connection Kit.

Il software

Il sistema operativo dell’iPad è del tutto identico a quello presente su iPhone, se non per qualche piccola eccezione come la possibilità di ruotare la Springboard, di modificare lo sfondo di ogni pagina applicazioni e di avviare lo slideshow delle foto dalla schermata di “Blocco”.

La velocità generale è sicuramente superiore rispetto all’iPhone, e questo lo si nota nelle pagine web più pesanti, nei giochi ma anche nella reazione generale ai comandi impartiti dall’utente.

Schermata Home

La schermata Home si presenta benissimo, con un dettaglio dei particolari sensazionale. Ogni pagina può contenere 20 icone di applicazioni, più il dock sul quale possiamo spostare le 6 icone di app che utilizziamo maggiormente.

Safari e la navigazione Web

Qui siamo su livelli altissimi. Navigare con l’iPad è un’esperienza fantastica, non superiore a quella che si prova da un computer, ma sicuramente diversa e più affascinante (e per certi versi anche più comoda). Con il tocco delle dita posso aprire un link, lanciarlo in una nuova scheda, ingrandire un’immagine e salvarla, con due dita posso effettuare lo zoom e godermi ogni minimo particolare.

Le pagine vengono viste quasi nella loro interezza, ma eventualmente lo scrolling tramite touchscreen è qualcosa a cui siamo abituati e che ormai risulta naturale. Anche lo zoom, tramite ping, è del tutto identico all’iPhone. Per quanto riguarda l’immissione degli indirizzi, è sufficiente scrivere soltanto il nome del sito perchè Safari lo apra automaticamente. Durante la scrittura del sito compaiono anche i suggerimenti su tutti i siti precedentemente visitati.

Bellissima la schermata di anteprima, che mostra tutte le schede aperte, le quali possono essere portate a tutto schermo con un click.

Se cercate un dispositivo per navigare sul web in mobilità, allora l’iPad è la scelta migliore, anche se presenta un grande limite (per molti): l’incompatibilità con tutti i siti in Flash.

Mail

La consultazione delle e-mail su iPad è sicuramente comoda, ma mancano ancora alcune funzioni che Apple implementerà solo in autunno con il firmware 4.0. Parlo ad esempio della gestione di account multipli in un’unica schermata, o della possibilità di gestire in maniera più complessa gli allegati.

Malgrado questo, leggere ed inviare email da iPad è sicuramente un’esperienza positiva e lo schermo da 10 pollici assicura una comoda lettura delle email.

Abbiamo provato a scrivere numerose mail, anche abbastanza lunghe, e mettendo l’iPad in modalità landscape il tutto risulta semplice e veloce. Basta solo fare l’abitudine con la tastiera.

Immagini

Le gesture sono le stesse, quindi possiamo zoommare e sfogliare le immagini, ma anche ruotarle come si fa proprio in iPhoto o selezionarne più di una.

La visualizzazione delle singole foto è fantastica, grazie all’enorme display del dispositivo, ed è anche possibile visualizzare l’esatta posizione su mappa di ogni scatto.

Sfogliare l’album su iPad, tramite le solite gesture, è ancora una volta un’esperienza che nessun altro dispositivo riesce a regalare.

Le altre applicazioni e la video recensione

Completano la gamma delle applicazioni presenti di default su iPad, le app Calendario, Mappe, Youtube, Video, iPod, iTunes, Note, Contatti, tutte mostrate in questa video recensione:


I giochi

L’iPad è anche una console da gioco e i titoli su AppStore certo non mancano. La grafica dei giochi ottimizzati per il tablet è sbalorditiva e, grazie al display da 10″, anche i comandi e l’interfaccia generale risultano praticamente ideali per giocare in mobilità.

Eccovi un esempio lampante di quello che stiamo dicendo:

Anche in questo caso l’unico limite è nella fantasia degli sviluppatori.

L’iPad per lavorare

L’iPad non è solo un gioco, anzi. Apple, con la suite iWork (trovate le recensioni sul nostro blog) ha voluto far capire che questo dispositivo può essere usato anche e soprattutto per lavoro. Avendolo provato in queste settimane anche per scrivere sul blog, posso dire che la tastiera si presta perfettamente ad essere utilizzata per scrivere appunti, articoli, tesine, documenti Office e tanto altro, questo perchè il toushcreen e la grandezza dei tasti sono perfettamente ottimizzati (e ve lo dice uno con le dita non proprio piccole.

Su AppStore abbiamo poi tantissime altre applicazioni che possono servire a varie tipologie di lavoratori, dal medico all’avvocato, dal rappresentante di commercio all’architetto. Per scoprire tutte le applicazioni fino ad ora pubblicate consultate la nostra sezione (link).

L’iPad sostituire i notebook? E’ presto per dirlo, e sicuramente questo modello ancora non potrà farlo (mancanza di fotocamera, incompatibilità con molti accessori USB, ecc..), ma la strada è ormai questa ed in futuro vedremo sempre meno manager con un netbook a tracolla.

L’iPad per leggere libri e per guardare video

Ed anche qui posso dirvi che la lettura su iPad è fantastica. I libri si sfogliano in maniera naturale, presto avremo tantissimi titoli acquistabili con un click, possiamo già acquistare quotidiani e leggerli comodamente sul divano. Insomma, Apple ha fatto centro e non a caso i grandi editori italiani stanno già lavorando per la digitalizzazione dei loro titoli.

Per quanto riguarda il display, la stanchezza non si fa avvertire, soprattutto se limitiamo al massimo la luminosità (opzione presente in iBook, l’app di lettura su iPad), per cui almeno dalla mia esperienza posso dirvi che leggere un libro sul tablet Apple è un’esperienza del tutto nuova, ma anche appagante e funzionale.

Infine una piccola parentesi sui video: sia quelli Youtube che quelli sincronizzati tramite iTunes sono di qualità sorprendente, sempre grazie all’ottimo display. Anche la visione di un film, magari stesi ne letto, è davvero ottimale.

Quale modello scegliere?

La differenza di prezzo tra il modello WiFi ed il modello WiFi+3G è di 100€ per ogni dispositivo (se il 16Gb WiFi costa 499€, il modello 3G costa 599€ e così via), una somma non da poco se consideriamo che con la stessa cifra possiamo comprare la custodia Appe originale, il Camera Kit Connection, l’Apple iPad Dock e un buon caffè.

Tutto dipende dalle vostre esigenze: se per voi l’iPad è un semplice dispositivo casalingo, magari utile per guadare film, navigare su internet o lavorare da casa, allora il modello WiFi è la scelta migliore. Le cose cambiano se, invece, siete sempre in giro e volete utilizzare l’iPad anche per lavoro. In questo caso avrete l’esigenza di leggere una mail anche quando siete in treno, consultare una pagina web da un cliente o semplicemente inviare un documento Word ad un collega durante il tragitto in macchina.

Insomma, in questo caso la somma di 100€ è più che giustificata. Da ricordare poi una cosa importante: anche con il modello WiFi è possibile navigare in 3G in due modi. Uno tramite l’applicazione MyWi, sfruttando l’iPhone Jailbroken come modem (guida), l’altro acquistando una chiavetta USB come la Huawei E5830 con normale SIM installata (il cui prezzo si aggira sui 99€). Logicamente una soluzione di questo tipo non è comoda come avere il 3G nativo, anche se potremmo utilizzare però la stessa SIM dell’iPhone.

Altra mancanza dell’iPad WiFi rispetto al modello 3G è il modulo GPS. Certo, utilizzare l’iPad come navigatore satellitare non è proprio comodissimo, anche se la grafica è davvero magnifica, però al di là dei software di navigazione satellitare su AppStore esistono tante altre applicazioni che sfruttano il modulo GPS, come quelle che mostrano punti di interesse nelle vicinanze o le altre che consentono, ad esempio, di condividere la propria posizione sui social network.

Insomma, anche se il GPS non è indispensabile come su iPhone, è pur sempre una caratteristica in meno dell’iPad WiFi.

assiamo ora a valutare i vari modelli in base ai Gb disponibili. Abbiamo i dispositivi da 16Gb, 32Gb e 64Gb. Per ogni tipologia di iPad (WiFi, 3G), la differenza tra i vari modelli è di 100€ (quindi il 16Gb costa 499€, il 64Gb 699€ per il modello WiFi).

In questo caso è bene ricordare che le applicazioni per iPad pesano mediamente in più rispetto a quelle per iPhone, per cui se siete tra quelli che scaricano molte app e soprattutto giochi, i 16 Gb potrebbero non essere sufficienti.

Aggiungeteci anche il fatto che su iPad vedere i film è qualcosa di stupendo, potreste volerne caricarne tanti e questo a tutto discapito dello spazio. Anche le immagini, magari se desiderate sfruttare il Camera Connection Kit per importarle direttamente dalla fotocamera, potrebbero occupare molto spazio.

Insomma, a meno che non vogliate usare l’iPad SOLO per lavoro, quindi Mail, Safari, qualche app e documenti, lascerei perdere il modello da 16Gb e prenderei quello da 32Gb (almeno).

Le sei opzioni disponibili sono davvero tante, per cui ogni utente può trovare il dispositivo più adatto alle proprie esigenze. Posso dirvi che i 499€ per il modello base sono una spesa più che giustificata per un dispositivo come l’iPad, che vi assicuro cambierà le vostre abitudini ludiche, lavorative e multimediali.

Se poi avete esigenze specifiche, vedi connettività sempre e comunque o localizzazione GPS, allora scegliete un modello più costoso ma sicuramente più appagante.

Conclusioni

Ed eccoci alla fine di questa lunga recensione. Cosa dire, l’iPad è uno strumento rivoluzionario, che potrà dare tanto anche grazie alle applicazioni che verranno via via pubblicate su AppStore. E’ uno strumento che può servire a tantissime cose, il tutto dipende dalle esigenze dell’utente, ma uno dei suoi punti di forza sta proprio nella polivalenza delle sue funzioni.

Tra i maggiori pregi dell’iPad segnalo sicuramente l’estetica, oggettivamente stupenda, la durata della batteria, la polivalenza delle funzioni, un ottimo display e un perfetto dispositivo per navigare sul web.

Tra i difetti, il primo si ricollega all’ultimo punto dei pregi, e cioè la mancanza di supporto a Flash Player, abbiamo poi una tendenza a catturare tutte le impronte digitali e la scelta di un display che, in condizioni di luce, riflette troppo l’ambiente circostante.

In conclusione possiamo dire chel ‘iPad può essere una console da gioco, o un semplice lettore di ebook, può essere un tablet per navigare in internet in maniera ottimale, o uno strumento di lavoro per chi utilizza iWork, può ancora tornare utile come lettore di film e file mutlimediali, o magari essere utilizzato come cornice digitale. Sta a voi scoprire a cosa serve. Un motivo lo troverete di sicuro, ma state certi che il futuro sta in questo pochi centimetri di display!

Ultime due parole per ricordarvi un paio di notizie importanti. La prima è che in questo articolo trovate una guida per compiere i primi passi con l’iPad, quindi capire come sincronizzarlo, come fare il jailbreak, quali app dovete assolutamente scaricare e tanti altri consigli. La seconda è che nelle nostre sezioni, che trovate in homepage sulla sinistra, avete la possibilità di leggere tutti i nostri articoli, divisi tra recensioni, news, accessori, guide e tanto altro.

Buona lettura. Buon iPad.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS.

L'utilizzo del contenuto di questo articolo è soggetto alle condizioni della Licenza Creative Commons. Sono consentite la distribuzione, la riproduzione e la realizzazione di opere derivate per fini non commerciali, purché venga citata la fonte.
  • Emmepi

    Caspita che recensione!!! questa sera me la leggo con calma….

  • sav

    grande articolo!! bella descrizione (come ti invidio)

  • •••David•••

    Bella..grazie :-)

  • matte

    l’A4 non è multicore

  • •••David•••

    @ Giuseppe

    Ma la RAM non era da 512 ?

  • Matteo MS

    Gran bell’articolo.. Complimenti!
    Non vedo l’ora che arrivi il mio 3G da 32GB..

  • Giuseppe Migliorino

    @matte: hai ragione, era una vecchia notizia incollata, ho aggiornato :)
    @•••David•••: no 256

  • Nickname_Ita_969

    É fantasticoo!!!
    Voi siete fantastici… Vi rispondo dal mio nuovo iPad

  • Alex74

    So che qualcuno lo avrà già chiesto, ma un iPad acquistato in USA è utilizzabile anche qui da noi?

  • Zurri

    Bellissima recensione!!!
    Complimenti! ;-)
    Se non fosse che sto mettendo da parte i soldi per le vacanze… non ci penserei 2 volte ad acquistarlo!
    Mi accontenterò del mio 3GS… anche se il mio amico Splinter mi farà rosikare di brutto!!!

  • Giuseppe Migliorino

    grazie ragazzi ;)

  • max

    siete i migliori complimenti.

  • Acquario CAPRI

    Scusami Giuseppe, a che serve un GPS su un iPad?? cioè voi veramente andate in giro di giorno con sto coso come navigatore?!?!?!

  • Davidekasto

    Giuseppe vorrei farti una domanda.. I file di word Office 2003/2007 se li invio a ipad me li apre con iwork?? E viceversa??

  • Batman57

    Rispondo anch’io dal mio nuovo iPad!
    Come si fa a inviare un documento Pages via email? E a scaricare e modificare un allegato Numbers che arriva via email? È possibile?

  • Batman57

    Grande iPad! Vi scrivo dal mio, just arrived…
    Ma come si fa a mandare un allegato via email? E a scaricare e gestire un allegato email?

  • Nicolas

    @Alex74:
    Si

  • Andrea

    il gioco nn mi par un granche’.
    sembra parecchio difficile guidar nonostante si debba solo girar a dx e sx.
    penso che si senta molto la mancanza di un joypad sui giochi di macchine
    ps complimenti per la recensione cmq
    mi fa sempre piu’ voglia!

  • paolo

    Ciao volevo chiedervi una cosa ma se modifico la sim del mio abbonamento internet da 10 ore al giorno posso usarla su ipad???? grazie a chiunque mi risponderà

  • valentino

    Stasera me godo questa recensione proprio dal mio I-pad arrivato proprio oggi.

  • gbrusten

    Appena arrivato l’ho sincronizzato con itunes che mi ha chiesto se ripristinare dall’ultimo backup del mio Iphone, l’ho fatto. Risultato un Ipad che non si avvia più, allo stato attuale sto facendo un ripristino! Bohhh

  • Fab

    Sono sicuro del “taglio” da 32GB ma un dilemma mi tormenta:
    solo Wi-Fi o Wi-Fi + 3G???
    Ufffffffff……………

    P.S. Ottima recensione!! ;-)

  • nicoz

    giuseppe, sinceri complimenti x questo articolo e x il lavoro quotidiano su entrambi i siti! :)

  • Trittico

    Ottimo articolo..
    Anche io sono interessato alle risposte sulle domande inerenti gli allegati nelle mail!!
    Ps vi scrivo dal’ipad!!!

    Un’altra domanda safari non ha la funzione cerca, avevo letto qui di un browser che aveva tale funzione, mi ricordate il nome,pls!!e poi..ma la tastiera nn ha le frecce per spostarsi da una lettera all’altra??mi e’ capitato di dover cancellare una sola lettera e non sempre così semplice.

  • Giuseppe Migliorino

    @Trittico: tabs ;) non non c’à ti sposti con le dita sulla parola ;) grazie!
    @nicoz: grazie!!!
    @Fab: 3g :) grazie :)

  • Giuseppe Migliorino

    @gbrusten: mm riprisitna e non prendere il bakcup dell’iphone!
    @paolo: non ti so dire, credo di no peche dovresti attivarla in qualche modo
    @Davidekasto: certo puoi aprirli con tutti i programmi iwork ;)

  • Giuseppe Migliorino

    @Acquario CAPRI: hehehe c’è a chi puo servire :D

    grazie a tutti!

  • Marko

    È arrivato anche all’Abc a padova:) domani mattina vado a prenderlo subitooo:):)

  • http://www.homestudioitalia.com Lorenzone

    Ahhh…che bello…anch’io dal mio iPad…. Primo articolo che ho letto online…

  • Cristy92

    Nno vedo l’ora di racimolare sto migliaio di € :D: D::D :D:D ::D:

  • andrea 3.1.3 JB

    Ma nessuno ha detto a quello che giocava a real racing HD che esiste il freno?? E forse se lo usa il buon tempo la fa??

  • Giuseppe Migliorino

    @Lorenzone: che onore :)

  • andrewl

    Bella recensione complimenti , non mi sembra l’ora che arrivi domani per poterlo testare pure io.

  • Batman57

    @Fab: in Italia bisogna prendere il 3G. In USA è pieno di hotspot WiFi gratuiti e aperti, ma da noi se non hai il 3G dove lo usi, solo in casa??? o in qualche bar….

  • http://www.homestudioitalia.com Lorenzone
  • Alberto

    Anch’io sto usando per la prima volta il mio iPad!!!
    Qualcuno sa come trasferire i contatti dall’iphone all’ipad?

  • Lele

    Bellissimo questo articolo :)

  • Giuseppe Migliorino

    @Alberto: sincronizza tramite itunes :)
    @Lele: grazie :)

  • Mac75

    Ottima recensione!
    A proposito come mai, usando l’Ipad non compare il “reply” nei commenti degli utenti???

  • Trittico

    Ragazzi per questioni “lavorative” avrei la necessita’ di spostare dei file, documenti dal pc, all’ipad.. Ho preso una app, si chiama air sharing sono riuscito a trasferire tramite un sito Internet, volevo chiedervi se pensate che sia un sistema sicuro, perche’ dalla guida della stessa app. Mi sembra di aver capito che ci sono diversi modo per farli comunicare..

  • Huels

    Come altri rispondo anch’io dal mio iPad. Devo dire con sincerita’ assoluta che iTunes e’ un programma che fa abbastanza schifo. Oggi ho perso più di un’ora per sincronizzare il mio iPad. Due volte si e’ piantato probabilmente per via delle 380 applicazioni da sincronizzare, poi si e’ bloccato con due filmati dei quali riproduceva solo l’audio. Qualcuno mi sa dire dove sono le lettere accentate su questa tastiera?

  • Gbrusten

    Sta succedendo quello che temevo, il mio ipad da notevoli segni di intolleranza alla SIM della Tre che utilizzo comunemente in una chiavetta Momo, non solo non ne vuol sapere di navigare (ne’ con apn tre.it ne’ con datacard.tre.it ma con la SIM inserita si blocca continuamente e non e’ possibile riavviarlo (si blocca sulla mela). C’è qualcuno che lo sta utilizzando con una SIM generica e non con quella specifica?

  • Huels

    Per le lettere accentate sull’ipad mi rispondo da solo dato che leggendo il manuale c’è scritto che escono tenendo premuta la lettera corispondente.
    Attualmente il difetto software più grande che ho notato (a parte al mancanza di flash ovviamente) è la mancanza di un tasto o di un metodo( tipo barra di scorrimento) per safari che permetta di raggiungere subito il fondo delle pagine… Navigare su questi commenti con l’ipad e safari è infatti snervante.

  • giovanni

    vorrei sapere , visto che nn lo letto i cm li lunghezza e di larghezza………..
    perche nella presentazione mi dona l’impresione di essere piu tel da tavola

  • alessandro

    ma dai ragazzi sara bello (ed è bello) ma per 500, 600, 700, o 800 euro iomi compro tranquillamente 2 notebook da usare con una internet key! rimarra sempre un giocattolo, come l’iphone

  • http://thetechmatteranswer.com Huels

    Si, ma i due notebook pesano complessivamente più di 8 chili. Poi ne devi spendere 600 dal medico se cerchi di usarli come un ipad.

  • http://www.martinofrancesco.it Francesco M.

    Complimenti per la recensione!
    Una cosa non mi è chiara: l’ipad apre le pagine Java ? (chat…). L’IPhone no!

    Grazie!

  • Angel

    @alessandro: L’iPhone un giocattolo? Accidenti, che giocattoli usi?!?!?

  • Giuseppe Migliorino

    @Francesco M.: no :)
    grazie!

  • Giuseppe Migliorino

    @giovanni: le ho specificate ;)

  • Maravea

    Caro Giuseppe…
    ieri ho ricevuto il mio iPad… e subito l’ho provato per la funzione che prediligo…
    camera connection kit a portata… cavo USB… reflex professionale…
    bene… con molta soddisfazione le mie foto in formato RAW vengono gestite come desideravo… provo a mandare una foto via mail (9.5Mb), perfetto! mi arriva in formato RAW e integra (nn JPEG o altro…)… attacco il mio iPad al mio iMac… ebbene… nn avrò dedicato il giusto tempo al problema… ma con iTunes riesco a sincronizzare le foto solo da iMac >>> iPad (ho creato la mia bella cartella iPad per sincronizzare solo le foto che desidero), ma con grande delusione: non viceversa!!! da iPad >>> iMac… O_o help

  • Vito

    @alessandro:
    Ti quoto in pieno. Oggi sono andato a MediaWorld: 3 iPad in bella mostra all’interno dello spazio Apple. Bello, veloce, carino, pieno di ditate ma non mi ha impressionato quanto l’iPhone. Di fronte, invece, lo spazio Sony con la nuova linea dei notebook VAYO. Il modello E bianco con i3 2.13Ghz, 320 Gb, 4 Gb RAM a 599€.
    L’iPad sarà fenomenale, ma è troppo caro, visto che li manca la concorrenza.
    Da utilizzatore di iMac 24″ e iPhone 3Gs 32Gb scelgo il Sony VAYO, e la settimana prossima vado a comprarlo.
    La mancanza della concorrenza fa sì che il prezzo dell’iPad è esagerato.

  • fabio

    bella e completa!!!

  • fabio

    ah un’altra cosa…

    non me ne volete male ma, da possessore di desktop laptop netbook e palmare, ho praticamente quasi tutto e cmq mi sento di comprare questo ipad. perchè? perchè non è nulla di quello che ho già!
    poi si sa che a quel prezzo mi prendo un laptop o netbook con prestazioni migliori e più completo ma non saranno mai come l’ipad, non avranno quel display non avranno quel modo di navigare come l’ipad non avrà flash usb cam usb ecc…

    ciaoo

  • Davide

    E’ sicuramente uno strumento molto carino ma personalmente non sono riuscito a sostituirlo a un netbook (dimensioni sempre ridotte, peso del mio intorno ai 980g, durata batteria sotto stress oltre 5 ore, potenzialità vicine a un normale notebook, costi ridotti, capacità di memoria molto elevate, prestazioni eccellenti, supporto flash + java l’80% dei siti sono fatti o hanno richiami in flash, possibilità di avere con me software gestionali , visto che sono un tecnico effettuare assistenza remota)
    Insomma io sono riuscito ad usarlo solo per sfogliare qualche pagina, vedere qualche foto e filmati, insomma non sono riuscito a sostituirlo al mio pc (linux o apple , aborro microsoft ), mentre per la portabilità delle email o appuntamenti o altro è sufficente un qualsiasi smartphone sicuramente di dimensioni ridotte e meno ingombrante di un IPad che può essere paragonato a uno smartphone gigante con bella grafica e basta e certamente non entra in tasca.
    dimensioni del mio netbook 22,5 x 17 x 2,5 peso 980 grammi insomma una piccola agenda.